In questo documento analizziamo la nuova disciplina Iegislativa italiana sulla violenza e sull’abuso psico-sessuale compiuti su minori in contesto familiare. Dopo una rassegna delle novità normative introdotte nel 1996, si illustra il concetto giuridico di “abuso di autorità”, che descrive una nuova forma di intangibilità sessuale del minore definendola come un “bene” la cui integrità è specifico oggetto di tutela da parte dell’ordinamento. Partendo dai cambiamente legislativi introdotti dal codice del ’30, si illustrano le posizioni principali della dottrina che mostrano i limiti della procedibilità d’ufficio. L’esame della disciplina e dell’evoluzione della dottrina permettono di concludere che per quanto prevalga ancora l’azione di parte, si sono finalmente prodotti i risultati invocati fin dagli anni ’50, mediante la definizione di un quadro in cui le istituzioni pubbliche operano non solo sul piano repressivo, ma tentano di arginare le cause del reato e mettono a punto strumenti di promozione di una cultura autenticamente ed incisivamente fondata sul rispetto del corpo umano.

Violenza ed abusi di natura psicosessuale in danno di minori nel contesto familiare.

PETRELLI, Fabio
2002

Abstract

In questo documento analizziamo la nuova disciplina Iegislativa italiana sulla violenza e sull’abuso psico-sessuale compiuti su minori in contesto familiare. Dopo una rassegna delle novità normative introdotte nel 1996, si illustra il concetto giuridico di “abuso di autorità”, che descrive una nuova forma di intangibilità sessuale del minore definendola come un “bene” la cui integrità è specifico oggetto di tutela da parte dell’ordinamento. Partendo dai cambiamente legislativi introdotti dal codice del ’30, si illustrano le posizioni principali della dottrina che mostrano i limiti della procedibilità d’ufficio. L’esame della disciplina e dell’evoluzione della dottrina permettono di concludere che per quanto prevalga ancora l’azione di parte, si sono finalmente prodotti i risultati invocati fin dagli anni ’50, mediante la definizione di un quadro in cui le istituzioni pubbliche operano non solo sul piano repressivo, ma tentano di arginare le cause del reato e mettono a punto strumenti di promozione di una cultura autenticamente ed incisivamente fondata sul rispetto del corpo umano.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11581/6377
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact