La pubblicazione affronta due profili centrali rispetto alla tematica della responsabilità civile della Pubblica Amministrazione: la c.d. pregiudiziale amministrativa tra azione di annullamento ed azione risarcitoria; l'ambito applicativo della reintegrazione in forma specifica nel giudizio amministrativo (art. 7, legge n. 205/2000). La tesi sostenuta è che la reintegrazione in forma specifica è, anche nel giudizio amministrativo, un rimedio precipuamente risarcitorio, teso alla eliminazione del danno ingiusto provocato illegittimamente dalla Pubblica Amministrazione; dunque, tale rimedio risarcitorio non può essere 'confuso' con gli effetti (caducatorio, ripristinatorio e conformativo) dell'annullamento giurisdizionale. Infatti, il giudizio risarcitorio ha presupposti e caratteri differenti dal giudizio di annullamento del giudice amministrativo. Infine, si sostiene la tesi della 'autonomia' tra azione di annullamento ed azione risarcitoria: viene dunque negata la fondatezza della tesi che afferma una c.d. pregiudizialità tra le due azioni.

La reintegrazione in forma specifica nel processo amministrativo

RODOLFO MASERA S
2003-01-01

Abstract

La pubblicazione affronta due profili centrali rispetto alla tematica della responsabilità civile della Pubblica Amministrazione: la c.d. pregiudiziale amministrativa tra azione di annullamento ed azione risarcitoria; l'ambito applicativo della reintegrazione in forma specifica nel giudizio amministrativo (art. 7, legge n. 205/2000). La tesi sostenuta è che la reintegrazione in forma specifica è, anche nel giudizio amministrativo, un rimedio precipuamente risarcitorio, teso alla eliminazione del danno ingiusto provocato illegittimamente dalla Pubblica Amministrazione; dunque, tale rimedio risarcitorio non può essere 'confuso' con gli effetti (caducatorio, ripristinatorio e conformativo) dell'annullamento giurisdizionale. Infatti, il giudizio risarcitorio ha presupposti e caratteri differenti dal giudizio di annullamento del giudice amministrativo. Infine, si sostiene la tesi della 'autonomia' tra azione di annullamento ed azione risarcitoria: viene dunque negata la fondatezza della tesi che afferma una c.d. pregiudizialità tra le due azioni.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Masera Dir proc amm 2003.pdf

solo gestori di archivio

Tipologia: Versione Editoriale
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 6.53 MB
Formato Adobe PDF
6.53 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11581/467781
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact