Poche parole hanno una così grande ambiguità come il termine paesaggio, almeno nella lingua italiana e in quelle latine. Il termine è connesso evidentemente con “paese”, cioè con un insediamento costruito, artificiale, eppure nel più comune significato attribuitogli evoca direttamente la natura. Nei principali vocabolari i termine paesaggio viene spiegato con due voci: da una parte «Veduta, panorama; parte di territorio che si abbraccia con lo sguardo da un punto determinato» dall'altra «Pittura, disegno, fotografia che ha per soggetto un paesaggio». Il paesaggio è quindi sia un luogo ammirato che la sua rappresentazione: il suo disegno.

Landscape and (is) design

Santuccio Salvatore
2017-01-01

Abstract

Poche parole hanno una così grande ambiguità come il termine paesaggio, almeno nella lingua italiana e in quelle latine. Il termine è connesso evidentemente con “paese”, cioè con un insediamento costruito, artificiale, eppure nel più comune significato attribuitogli evoca direttamente la natura. Nei principali vocabolari i termine paesaggio viene spiegato con due voci: da una parte «Veduta, panorama; parte di territorio che si abbraccia con lo sguardo da un punto determinato» dall'altra «Pittura, disegno, fotografia che ha per soggetto un paesaggio». Il paesaggio è quindi sia un luogo ammirato che la sua rappresentazione: il suo disegno.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11581/404314
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 0
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact