Il pensiero e la forma. Attraverso lo strumento del progetto, l’architettura traduce in forma un pensiero. A partire dalla presa d’atto della realtà il pensiero elabora congetture che richiedono verifiche e approfondimenti. Spunti di riflessione provengono dai quei saperi che, pur nei differenti approcci metodologici, si interrogano sulle configurazioni formali e sui processi generativi. Nella forma il pensiero si fissa, nella costruzione acquisisce concretezza.

Forme dello spazio: Dialoghi tra Architettura, Arte e Scienza. Luciano Boi + Carlo Toffalori

COCCIA, Luigi;MASTRIGLI, GABRIELE
2013

Abstract

Il pensiero e la forma. Attraverso lo strumento del progetto, l’architettura traduce in forma un pensiero. A partire dalla presa d’atto della realtà il pensiero elabora congetture che richiedono verifiche e approfondimenti. Spunti di riflessione provengono dai quei saperi che, pur nei differenti approcci metodologici, si interrogano sulle configurazioni formali e sui processi generativi. Nella forma il pensiero si fissa, nella costruzione acquisisce concretezza.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11581/273193
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact