Dopo aver inquadrato il procedimento per l'attribuzione giudiziale del cognome paterno nell'ambito dei procedimenti camerali "contenziosi", l'Autore riconosce al relativo provvedimento l'idoneità ad acquisire il regime di giudicato rebus sic stantibus e la conseguente possibilità, da ricollegare alla tutela esclusiva dell'interesse del minore, che il giudice, nuovamente investito della cognizione di nuove circostanze, possa decidere sul merito della domanda.

Attribuzione del cognome al figlio naturale e giudicato rebus sic stantibus

ARIETA, Giovanni
2012

Abstract

Dopo aver inquadrato il procedimento per l'attribuzione giudiziale del cognome paterno nell'ambito dei procedimenti camerali "contenziosi", l'Autore riconosce al relativo provvedimento l'idoneità ad acquisire il regime di giudicato rebus sic stantibus e la conseguente possibilità, da ricollegare alla tutela esclusiva dell'interesse del minore, che il giudice, nuovamente investito della cognizione di nuove circostanze, possa decidere sul merito della domanda.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11581/268396
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact