Il linguaggio del silenzio nel Wittgenstein del Tractatus