Diritto al silenzio: evoluzione o involuzione?