Un dettagliato studio geologico-stratigrafico e struttu¬rale ha consentito di riconoscere, in una porzione dell'area esterna marchigiana settentrionale, lo sviluppo di depocentri di avanfosse più esterne e recenti rispetto al cuneo clastico della Formazione marnoso-arenacea. Sono stati inoltre ricostruiti quattro momenti successivi dell'attività compressiva, a partire dal Messiniano inferiore, ciascuno caratterizzato da un proprio stile tettonico. In particolare, l'unità del Tripoli s.l. (uT) rappresenta la sedimentazione nel depocentro dell'avanfossa del Messi¬niano inferiore-medio (molto probabilmente correlabile con lo sviluppo della più meridionale avanfossa della Laga), do¬po la chiusura ed il sollevamento del cuneo clastico della Marnoso-arenacea. La distribuzione della Formazione di S. Donato e della Formazione a colombacci (Messiniano supe¬riore) suggerisce una blanda articolazione del fondo del ba¬cino ad opera di pieghe sinsedimentarie ad ampio raggio di curvatura e livello di scollamento profondo (base della suc¬cessione mesozoica). La tettonica traslativa del Pliocene in¬feriore è responsabile dell'attuale assetto strutturale dell'a¬rea, caratterizzato da pieghe minori al tetto di sovrascorri-menti scollati superficialmente lungo gli orizzonti della Scaglia cinerea e dello Schlier. La particolare importanza assunta dai retroscorrimenti, tra le strutture superficiali, è stata giustificata mediante un modello di tettonica intercutanea. Inoltre, alcune tra le faglie inverse rilevate presentano inclinazione lievemente maggiore e creano rapporti di sovrapposizione anomala giovane su vecchio: per tali strutture, presumibilmente del Pliocene medio-superiore, è stato adottato un modello di deformazione fuori sequenza.

La fascia periadriatica marchigiano-abruzzese dal Pliocene medio ai tempi attuali. Evoluzione tettonico-sedimentaria e geomorfologia.

FARABOLLINI, Piero;GENTILI, Bernardino;INVERNIZZI, Maria Chiara;MICARELLI, Aurora;POTETTI, Maria
1996

Abstract

Un dettagliato studio geologico-stratigrafico e struttu¬rale ha consentito di riconoscere, in una porzione dell'area esterna marchigiana settentrionale, lo sviluppo di depocentri di avanfosse più esterne e recenti rispetto al cuneo clastico della Formazione marnoso-arenacea. Sono stati inoltre ricostruiti quattro momenti successivi dell'attività compressiva, a partire dal Messiniano inferiore, ciascuno caratterizzato da un proprio stile tettonico. In particolare, l'unità del Tripoli s.l. (uT) rappresenta la sedimentazione nel depocentro dell'avanfossa del Messi¬niano inferiore-medio (molto probabilmente correlabile con lo sviluppo della più meridionale avanfossa della Laga), do¬po la chiusura ed il sollevamento del cuneo clastico della Marnoso-arenacea. La distribuzione della Formazione di S. Donato e della Formazione a colombacci (Messiniano supe¬riore) suggerisce una blanda articolazione del fondo del ba¬cino ad opera di pieghe sinsedimentarie ad ampio raggio di curvatura e livello di scollamento profondo (base della suc¬cessione mesozoica). La tettonica traslativa del Pliocene in¬feriore è responsabile dell'attuale assetto strutturale dell'a¬rea, caratterizzato da pieghe minori al tetto di sovrascorri-menti scollati superficialmente lungo gli orizzonti della Scaglia cinerea e dello Schlier. La particolare importanza assunta dai retroscorrimenti, tra le strutture superficiali, è stata giustificata mediante un modello di tettonica intercutanea. Inoltre, alcune tra le faglie inverse rilevate presentano inclinazione lievemente maggiore e creano rapporti di sovrapposizione anomala giovane su vecchio: per tali strutture, presumibilmente del Pliocene medio-superiore, è stato adottato un modello di deformazione fuori sequenza.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11581/115632
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact