Il cinema di fantascienza come luogo della significazione dello spazio utopico