Nella logica della autonomia ed autosufficienza (“autoconclusività”) del Libro IV del Codice vigente (Cons. Stato, Relazione sullo schema definitivo del Codice, 2022, 10), il co. 1 precisa l’oggetto della Parte II, sui contratti di concessione, la quale, in attuazione della Direttiva 2014/23/UE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 26 febbraio 2014, prevede la disciplina armonizzata della materia. Più precisamente, l’ambito oggettivo è individuato avendo riguardo alle procedure di aggiudicazione dei contratti di concessione (art. 182 ss.) ed alla relativa esecuzione (artt. 188 ss.); per la definizione di contratto di concessione cfr. art. 177, ed art. 2, co. 1, lett. c), dell’All. I.1. Per l’individuazione dell’ambito soggettivo occorre fare riferimento alla nozione di ente concedente di cui all’art. 174, co. 2, in relazione anche all’art.1, co. 1, lett. b), dell’All. I.1; cfr. altresì art. 174, co. 5, sulla necessità che i contratti di partenariato pubblico-privato siano stipulati solo da enti concedenti qualificati ai sensi dell’art. 63.

"Oggetto e ambito di applicazione" in materia di contratti di concessione (Commento all'art. 176, d.lgs. n. 36/2023)

Simone Rodolfo Masera
2024-01-01

Abstract

Nella logica della autonomia ed autosufficienza (“autoconclusività”) del Libro IV del Codice vigente (Cons. Stato, Relazione sullo schema definitivo del Codice, 2022, 10), il co. 1 precisa l’oggetto della Parte II, sui contratti di concessione, la quale, in attuazione della Direttiva 2014/23/UE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 26 febbraio 2014, prevede la disciplina armonizzata della materia. Più precisamente, l’ambito oggettivo è individuato avendo riguardo alle procedure di aggiudicazione dei contratti di concessione (art. 182 ss.) ed alla relativa esecuzione (artt. 188 ss.); per la definizione di contratto di concessione cfr. art. 177, ed art. 2, co. 1, lett. c), dell’All. I.1. Per l’individuazione dell’ambito soggettivo occorre fare riferimento alla nozione di ente concedente di cui all’art. 174, co. 2, in relazione anche all’art.1, co. 1, lett. b), dell’All. I.1; cfr. altresì art. 174, co. 5, sulla necessità che i contratti di partenariato pubblico-privato siano stipulati solo da enti concedenti qualificati ai sensi dell’art. 63.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Rodolfo Masera, Commento art. 176, Codice dei contratti pubblici.pdf

solo gestori di archivio

Tipologia: Versione Editoriale
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 298.81 kB
Formato Adobe PDF
298.81 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11581/482084
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact