Nel presente lavoro, viene analizzata la giurisprudenza della Corte europea dei Diritti dell’Uomo in relazione alle condanne riportate dallo Stato italiano per la violazione dell’art. 8 CEDU (diritto alla riservatezza). Sono, inoltre, considerati i casi giurisprudenziali in riferimento agli artt. 2 (diritto alla vita) e 12 CEDU (diritto al matrimonio) in casi riguardanti rispettivamente lo Stato italiano e il Regno Unito.

Giurisprudenza della Corte europea dei diritti dell’uomo in relazione alle condanne riportate dallo Stato italiano per la violazione dell’art. 8 della Convenzione europea dei diritti dell’uomo (CEDU). Analisi delle decisioni della Corte in riferimento agli artt. 2 e 12 CEDU in casi riguardanti rispettivamente lo Stato italiano ed il Regno Unito

MAGNI ANTONIO
2009

Abstract

Nel presente lavoro, viene analizzata la giurisprudenza della Corte europea dei Diritti dell’Uomo in relazione alle condanne riportate dallo Stato italiano per la violazione dell’art. 8 CEDU (diritto alla riservatezza). Sono, inoltre, considerati i casi giurisprudenziali in riferimento agli artt. 2 (diritto alla vita) e 12 CEDU (diritto al matrimonio) in casi riguardanti rispettivamente lo Stato italiano e il Regno Unito.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Giurisprudenza Corte Europea 2009.pdf

solo gestori di archivio

Tipologia: Versione Editoriale
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 6.49 MB
Formato Adobe PDF
6.49 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11581/421888
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact