Caratterizzata da una forte ibridazione di conoscenze diverse, la “progettazione degli atti alimentari”, si avvale dell’interazione coordinata di specifiche figure professionali (dai designer agli psicologi, dagli chef ai chimici, dai pubblicitari agli esperti in materiali innovativi) e, inserendosi in diverse dimensioni, sa correlare, agli studi socio-economici ed antropologico-culturali, i saperi relativi al corpo e alla psiché. Il Design viene, dunque, traslato nel campo dell’alimentazione trovando nuove declinazioni entro un orizzonte progettuale assai esteso: il ‘cibo’ entra a far parte della cultura del progetto e lo fa da protagonista. Il testo si arricchisce della presenza esplicativa di numerosi esempi di prodotti rubricabili nelle categorie di questa disciplina giovane che può ripercorrere la storia del cibo e, riscrivendola, offrire ad essa nuovi contenuti ed inediti corsi.

Food Design. La trasversalità del pensiero progettuale nella cultura alimentare

LUPACCHINI, Andrea
2014

Abstract

Caratterizzata da una forte ibridazione di conoscenze diverse, la “progettazione degli atti alimentari”, si avvale dell’interazione coordinata di specifiche figure professionali (dai designer agli psicologi, dagli chef ai chimici, dai pubblicitari agli esperti in materiali innovativi) e, inserendosi in diverse dimensioni, sa correlare, agli studi socio-economici ed antropologico-culturali, i saperi relativi al corpo e alla psiché. Il Design viene, dunque, traslato nel campo dell’alimentazione trovando nuove declinazioni entro un orizzonte progettuale assai esteso: il ‘cibo’ entra a far parte della cultura del progetto e lo fa da protagonista. Il testo si arricchisce della presenza esplicativa di numerosi esempi di prodotti rubricabili nelle categorie di questa disciplina giovane che può ripercorrere la storia del cibo e, riscrivendola, offrire ad essa nuovi contenuti ed inediti corsi.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11581/286801
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact