Il saggio intende verificare, mediante l'analisi della giurisprudenza italiana di merito successiva al 2009, l'uso giudiziale della Carta di Nizza da parte dei giudici italiani a seguito della proclamazione del valore giuridico della stessa. In particolare, dopo aver svolto un'analisi del concreto uso giudiziale nel corso di questi anni, l'Autrice si sofferma sull'eventuale disapplicazione della normativa italiana in favore dell'applicazione diretta della Carta di Nizza ed esamina gli effetti che tale disapplicazione produrrebbe sul controllo di legittimità costituzionale riferito ai diritti, alla luce delle riflessioni svolte da Victor Ferreres Comella nella sua produzione scientifica.

I giudici italiani e l'applicazione diretta della Carta di Nizza dopo il Trattato di Lisbona

GUARNIER, Tatiana
2013

Abstract

Il saggio intende verificare, mediante l'analisi della giurisprudenza italiana di merito successiva al 2009, l'uso giudiziale della Carta di Nizza da parte dei giudici italiani a seguito della proclamazione del valore giuridico della stessa. In particolare, dopo aver svolto un'analisi del concreto uso giudiziale nel corso di questi anni, l'Autrice si sofferma sull'eventuale disapplicazione della normativa italiana in favore dell'applicazione diretta della Carta di Nizza ed esamina gli effetti che tale disapplicazione produrrebbe sul controllo di legittimità costituzionale riferito ai diritti, alla luce delle riflessioni svolte da Victor Ferreres Comella nella sua produzione scientifica.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11581/268181
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact