La ricostruzione storica dell’assetto della regione in età moderna, riflette il tentativo di una riduzione ad unum di due approcci diversi e tuttavia complementari: da un lato si è cercato di travalicare le specificità del territorio oggetto di indagine facendo riferimento ai problemi che, tra XVI e XVIII secolo, investono tanto l’Umbria quanto le altre regioni peninsulari contermini; dall’altro, invece, ci si è preoccupati di restituire le relazioni interne al processo storico-evolutivo dell’Umbria, chiarendo in che misura il territorio corrispondente all’entità politico-amministrativa attuale si sia adattato alla mutevolezza del territorio storico.

Territorio, infrastrutture e forme dell'insediamento tra XVI e XVIII secolo

DOTI, Gerardo
2012

Abstract

La ricostruzione storica dell’assetto della regione in età moderna, riflette il tentativo di una riduzione ad unum di due approcci diversi e tuttavia complementari: da un lato si è cercato di travalicare le specificità del territorio oggetto di indagine facendo riferimento ai problemi che, tra XVI e XVIII secolo, investono tanto l’Umbria quanto le altre regioni peninsulari contermini; dall’altro, invece, ci si è preoccupati di restituire le relazioni interne al processo storico-evolutivo dell’Umbria, chiarendo in che misura il territorio corrispondente all’entità politico-amministrativa attuale si sia adattato alla mutevolezza del territorio storico.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11581/241486
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact