Oggi più che mai, nell’attuale fase di maturità della sfida ambientale, c’è bisogno di valutare tutti gli sviluppi della scienza e della ricerca applicata più promettenti per il raggiungimento degli obiettivi della sostenibilità ambientale sempre più impegnativi da ottenere. In questa prospettiva, uno dei contributi della ricerca scientifica che recentemente sembra emergere come particolarmente promettente all’interno del dibattito sulla sostenibilità ambientale e sul design sostenibile è l’apporto della Biomimesi o Biomimetica, ovvero di quella “scienza che studia i sistemi biologici naturali emulandone forme, processi, meccanismi d’azione, strategie, per risolvere le sfide di ogni giorno, per trovare le soluzioni più sostenibili ai problemi progettuali e tecnologici dell’uomo, per replicarne disegni e processi in nuove soluzioni tecnologiche per l’industria e la ricerca” . Il saggio delinea i recenti sviluppi delle ricerche e degli studi sulla Biomimesi, attraverso i quali si è tornati a discutere e riflettere sulla natura come fonte primaria di ispirazione per la risoluzione dei problemi tecnologici e progettuali dell’uomo; come “modello, misura e mentore” nello sviluppo di soluzioni progettuali innovative e realmente sostenibili; come straordinaria banca-dati di espedienti biologici e di innovazioni utili a designer, ingegneri, architetti, da trasferire nella progettazione e produzione dei propri artefatti; come laboratorio di idee per uno sviluppo innovativo e sostenibile. Il contributo evidenzia come, dal recente dibattito scientifico e culturale, emerga la condivisione dell’idea che, nell’attuale fase di maturità del dibattito sulla sostenibilità ambientale e alla luce dei recenti sviluppi e delle enormi potenzialità delle nanoscienze e delle nanotecnologie, l’approccio biomimetico o bio-ispirato al design sia molto promettente e destinato in futuro ad offrire un contributo ancora più significativo, determinante e strategico per lo sviluppo di soluzioni progettuali sostenibili, innovative e capaci di futuro.

Nuove prospettive di ricerca per un design sostenibile. Il contributo della Biomimesi nello sviluppo di soluzioni progettuali innovative

PIETRONI, Lucia
2012

Abstract

Oggi più che mai, nell’attuale fase di maturità della sfida ambientale, c’è bisogno di valutare tutti gli sviluppi della scienza e della ricerca applicata più promettenti per il raggiungimento degli obiettivi della sostenibilità ambientale sempre più impegnativi da ottenere. In questa prospettiva, uno dei contributi della ricerca scientifica che recentemente sembra emergere come particolarmente promettente all’interno del dibattito sulla sostenibilità ambientale e sul design sostenibile è l’apporto della Biomimesi o Biomimetica, ovvero di quella “scienza che studia i sistemi biologici naturali emulandone forme, processi, meccanismi d’azione, strategie, per risolvere le sfide di ogni giorno, per trovare le soluzioni più sostenibili ai problemi progettuali e tecnologici dell’uomo, per replicarne disegni e processi in nuove soluzioni tecnologiche per l’industria e la ricerca” . Il saggio delinea i recenti sviluppi delle ricerche e degli studi sulla Biomimesi, attraverso i quali si è tornati a discutere e riflettere sulla natura come fonte primaria di ispirazione per la risoluzione dei problemi tecnologici e progettuali dell’uomo; come “modello, misura e mentore” nello sviluppo di soluzioni progettuali innovative e realmente sostenibili; come straordinaria banca-dati di espedienti biologici e di innovazioni utili a designer, ingegneri, architetti, da trasferire nella progettazione e produzione dei propri artefatti; come laboratorio di idee per uno sviluppo innovativo e sostenibile. Il contributo evidenzia come, dal recente dibattito scientifico e culturale, emerga la condivisione dell’idea che, nell’attuale fase di maturità del dibattito sulla sostenibilità ambientale e alla luce dei recenti sviluppi e delle enormi potenzialità delle nanoscienze e delle nanotecnologie, l’approccio biomimetico o bio-ispirato al design sia molto promettente e destinato in futuro ad offrire un contributo ancora più significativo, determinante e strategico per lo sviluppo di soluzioni progettuali sostenibili, innovative e capaci di futuro.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11581/235549
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact