Il giovane Leibniz lettore ed interprete dell’aristotelismo rinascimentale