Dai “Grattanuvole” per Le Corbusier alle scenografie dei set cinematografici: alcune note su Guido Fiorini ingegnere bolognese