Le clausole di forma scritta nelle condizioni generali di contratto: forma di protezione o di pregiudizio?